[email protected]
  • it

Single Blog Title

This is a single blog caption
23 Mar 2016

Che fifa per la presentazione!

/
Comments0
/
Tags

Il cliente doveva fare una presentazione dinanzi a una 70ina di persone e al solo pensiero della presentazione iniziava a sudare e a tremare.

Intervento di PNL

È stato chiesto in primis alla cliente di chiudere gli occhi e di descrivere la situazione che lei con i suoi occhi interni immaginava. Sebbene si trattava di un film e non di una immagine ed questo film piuttosto scuro vedeva centinaia di persone che erano molto vicine a lei e questa vicinanza in combinazione con la quantità di persone era decisamente troppo per il suo sistema nervoso. Vedeva molto bene come procedeva il film, ciò che i presenti facevano e man mano che procedeva questo film il suo stato interno peggiorava.
Questo è il più classico dei film horror. Quando sei comodamente seduto sul tuo divano di casa ed hai volontariamente scelto di vedere un film horror lo vedi perché magari ti gratifica e nel momento in cui non ti gratifica più cosa fai? Prendi il telecomando e cambi giusto? Oppure se la scena è troppo crudele allora ti giri o magari ti abbracci il cuscino o il cane!
Viceversa quando ti sei auto installato un film horror nel cervello pare che non si abbia a disposizione né il telecomando né la possibilità di girarsi tanto meno un cuscino o fido! E cosa facciamo allora? I più se lo tengono così e se lo vedono tutto sottostando al pericolo di stare in uno stato interno così teso. Altrimenti vi sono le sottomodalità da poter usare con estrema facilità. La prima cosa è interrompere il film. Se interrompi il film prima che sia troppo “horror” allora lo stato interno sarà preservato. Alla cliente pertanto le ho chiesto di vedere le prime scene del film…di mandarlo avanti e poi, improvvisamente ho fatto un applauso fragoroso. La cliente fu presa di sorpresa. Una volta ripreso fiato, le ho chiesto di rimettersi a vedere il film dall’inizio. Lo riusciva a vedere ma…si era interrotto! Lascio immaginare al lettore dove!

Spiegazione in termini di PNL

Questa tecnica è un mix tra l’ancoraggio e le sottomodalità. Lo schioccare improvviso e forte delle mani hanno letteralmente ancorato il cliente. Il cervello a quel punto non si azzarda a mandare il film oltre il punto dove ha ricevuto un input esterno che lo ha distratto dal programma interrompendo le trasmissioni bruscamente. Questo ha cambiato letteralmente la percezione del parlare in pubblico in quanto il cliente si è liberato di un film horror che avrebbe fatto rabbrividire anche l’oratore più esperto!

Leave a Reply

dieci + 1 =