[email protected]
  • it

Single Blog Title

This is a single blog caption
22 Mar 2016

Dalla visione all’obiettivo alla realizzazione

/
Comments0
/
Tags

Il cliente un giovane ragazzo di una nota azienda nel settore della moda voleva osservare meglio il da farsi per il futuro. Si trattava di un ragazzo ambizioso e modesto.

Intervento di PNL

Dopo aver formulato l’obiettivo come prevede la programmazione neurolinguistica, ho invitato il cliente a salire sulla sua linea del tempo (una linea retta tra dove lui si trovava fisicamente e l’obiettivo). Dopo aver chiesto al cliente di posizionare un foglio di carta sul pavimento a circa due metri di distanza da dove si trovava (il foglio rappresentava il raggiungimento dell’obiettivo) ho fatto fare la passeggiata al cliente verso l’obiettivo. L’obiettivo era a 5 anni di distanza. Durante il percorso tra il presente e il futuro verso l’obiettivo e ho preso nota di cosa egli narrava percorrendo il percorso stazione per stazione verso l’obiettivo. Arrivato all’obiettivo si è girato di 180° e ha ricoperto il percorso a ritroso. Ritornato in posizione di partenza ha osservato il percorso di nuovo e lo ha ricoperto e si è reso conto che l’obiettivo lo avrebbe raggiunto non dopo 5 anni come detto inizialmente ma dopo 3.

Spiegazione in termini di PNL

In PNL per obiettivo ben formulato si intende un obiettivo che è espresso:
– in maniera concreta
– senza condizionali
– al presente o formulato al passato prossimo con l’ausilio del “come se”
– in maniera positiva
– in maniera sensoriale
– ecologico
– con la scadenza temporale
– con l’ausilio del pronome personale “io”
– realistico
Combinare la buona formazione degli obiettivi con la time line permette di vivere spesso un fenomeno molto particolare che io definisco schiacciamento della time line. Con schiacciamento della time line intendo dire una time line che improvvisamente si accorcia…dove l’obiettivo risulta essere molto più a portata di mano di quanto si pensi. Di fatto si tra un cambiamento di percettivo dovuto ad un cambiamento delle sottomodalità. Codesto cambiamento percettivo determina a sua volta una serie di cambiamenti. Qualcosa è credere di dover lavorare per 5 anni per raggiungere un obiettivo X qualcos’altro è credere di dover lavorare tre anni per raggiungere lo stesso obiettivo. Con quale stato d’animo ci si avvia verso il raggiungimento dell’obiettivo?

Leave a Reply

20 − 2 =